Scopri e ordina i prodotti Technogym direttamente dal nostro sito;
ti informiamo che le spedizioni e le installazioni potrebbero subire ritardi vista la forte domanda che stiamo gestendo.
Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui.
OK

I buoni propositi per il nuovo anno: una tradizione di benessere

Insieme al panettone, i caminetti accesi, i regali sotto gli alberi addobbati e i lunghissimi pranzi in famiglia, i buoni propositi per il nuovo anno sono ormai entrati a pieno titolo tra i grandi classici del periodo delle feste. Per molti non si tratta di niente più che un gioco, un modo divertente per iniziare l’anno col buon umore che solo i migliori auspici sanno regalare. Alcuni possono vederci una sorta di gesto scaramantico, come un rituale che possa dirottare la fortuna verso i giorni a venire. Ma si tratta davvero soltanto di questo, oppure stilare una lista di buone intenzioni può avere un reale effetto positivo sulla vita di ogni giorno?

Perché scrivere una lista di buoni propositi

Oggi forse più che in altri momenti della storia è diffusa l’impressione di non avere il controllo di quasi nessuna dimensione della propria vita. Sembra che tutto sia frutto del caso o di qualche forza superiore (anche se assolutamente terrena) che non abbiamo la possibilità di influenzare in alcun modo, tanto meno di orientare a nostro favore. Il mondo e la società sono grandi e complessi, e tutto ciò che possiamo fare è sperare per il meglio.
buoni propositi
Che nessuno abbia il pieno controllo della propria vita è certamente vero: non possiamo prevedere né gli ostacoli che ci si pareranno davanti né le opportunità che inaspettatamente ci verranno offerte. Tuttavia, non c’è dubbio che si possano controllare le proprie azioni quotidiane, e spesso tendiamo a trascurare quanto significativo sia questo potere che abbiamo facoltà di esercitare su noi stessi.

Come scrivere una lista di buoni propositi

Individuare la direzione, entrare in intimo contatto con sé stessi e maturare uno scopo cui tendere: queste dunque le ragioni per approcciarsi a una tradizione dei primi giorni dell’anno come a qualcosa di più che un semplice gioco. Eppure, tanto più in situazioni come questa, è facile essere presi dal panico da pagina bianca: come faccio a sapere quello che è davvero giusto per me? Come faccio a stabilire quali sono i primi passi da intraprendere per raggiungere il mio obiettivo di realizzazione personale?
Focalizzarsi sulle cose importanti
Prima di tutto, è fondamentale focalizzare gli elementi della propria vita che si considerano più importanti. Cosa mi dà maggiore soddisfazione? A cosa non potrei assolutamente rinunciare? Cosa mi dà un’energia inconfondibile? Rispondere a queste semplici domande è sufficiente per identificare chiaramente ciò che più ci appassiona, e questo è di straordinaria importanza perché ciò che ci appassiona di più è anche ciò che ci procura un più forte senso di scopo.

Stilare una lista di buoni propositi per il futuro è un ottimo modo di scoprire quanto potere abbiamo nelle nostre mani, ci aiuta a chiarire il nostro percorso e può funzionare come una bussola che non smette mai di puntare dritto verso la nostra meta.

Mettere per iscritto i propri propositi
È importante non trascurare la fase di scrittura: scrivere le proprie intenzioni è come sancire la volontà di mettersi d’impegno per realizzarle. Inoltre, è fondamentale avere qualcosa cui fare riferimento tutte le volte che si sente il bisogno di rafforzare la propria motivazione. A questo scopo, alcuni consigliano anche di trovare una parola o una breve frase che possa fungere da mantra. Se dopo la prima fase di riflessione su se stessi non si fosse ancora riusciti a identificare dei traguardi specifici, può essere utile scrivere comunque qualche riga ipotizzando ciò che si potrebbe cambiare nella propria vita di tutti i giorni per renderla più appagante.

Infine, per essere sicuri di avere sempre un supporto nel proprio percorso di miglioramento, si può condividere la propria lista con un buon amico, che sappia consigliare e spronare con autentico entusiasmo.

Buoni propositi e meditazione

Prima di cominciare a stilare la propria lista, c’è anche chi ha proposto di dedicare qualche minuto alla meditazione. D’altra parte, si sa che meditare è un modo semplice e molto efficace di entrare in contatto con la propria interiorità più profonda. Domandarsi quale sia la propria motivazione al cambiamento subito dopo una seduta di meditazione potrebbe riservare belle sorprese.
meditazione
Anche il simbolismo buddista può aiutare a realizzare un elenco di buoni propositi significativo. Il simbolo buddista del mandala può infatti essere utilizzato come diagramma per organizzare le proprie intenzioni per il futuro, collocando al centro la propria motivazione fondamentale, quella su cui tutto si basa e che guiderà ogni altra azione, da posizionare nei cerchi concentrici che dal centro si diffondono.

Buoni propositi e Wellness

Senza dubbio, persone diverse avranno buoni propositi diversi. Non abbiamo fatto che sottolinearlo: quella di scrivere una lista di buoni propositi è un’attività che ha a che fare con la propria soggettività. Eppure, non si può negare che tutti mirino a un obiettivo sostanziale: quello di vivere bene. E allora il Wellness non può che essere una meta comune cui tendere.
Come sempre, intendiamo il Wellness in tutte le sue dimensioni. Innanzitutto, il benessere fisico. Questo aspetto del vivere bene include alcuni tra i più classici buoni propositi per il nuovo anno: seguire una dieta equilibrata, ricca di frutta, verdura, legumi e cerali integrali. Se così potrebbe sembrare piuttosto scontato, e dunque altrettanto facile da accantonare, questo proposito può essere declinato in obiettivi più specifici, come quello di limitare al minimo il consumo di carni rosse o magari di adottare una dieta al 100% vegetale un giorno alla settimana.

A fare tradizionalmente coppia con questa buona intenzione è il proposito di aumentare la frequenza con la quale ci si dedica all’attività fisica. Anche in questo caso, è indispensabile darsi regole precise: una prima buona norma può essere quella di fare esercizio per almeno trenta minuti al giorno, combinando esercizi aerobici, esercizi per allenare la forza ed esercizi di stretching. Se questo non fosse abbastanza, per non trovarsi a trascurare questo aspetto ci si può proporre di provare nel corso del nuovo anno almeno una disciplina sportiva che non si è mai praticata.

Oltre al benessere fisico va ovviamente considerato quello mentale. Nella propria lista di buoni propositi non può mancare qualche azione che aiuti a ottenere un miglior equilibrio emotivo. E, si sa, il più acerrimo nemico del benessere psicologico è lo stress: ci si può allora proporre di imparare nuovi modi di riconoscerlo, gestirlo e, quando possibile, prevenirlo ed evitarlo . Ma a costituire la sfera del benessere mentale vi è anche l’aspetto delle relazioni. Pensare a cosa si potrebbe fare per rendere i propri legami ancora più soddisfacenti o, se se ne sente il bisogno, crearne di nuovi, è un buon proposito che potrebbe migliorare sensibilmente la qualità della propria vita.

Infine, un buon proposito valido davvero per tutti, per iniziare al meglio il nuovo anno: non dimentichiamo mai che non siamo soli su questo pianeta e, soprattutto, che niente di ciò che anima la natura è di nostra proprietà. Impegniamoci quindi a proteggere l’ambiente che abbiano ricevuto in eredità e facciamo in modo che rimanga un luogo ospitale per noi e per tutti quelli che verranno dopo di noi.

Il regalo wellness per i vostri propositi di inizio anno è Technogym Bike, che offre a casa, in hotel, in palestra o in ufficio le classi di indoor cycling dei trainers più coinvolgenti, live o on demand, dai fitness studios di diverse città nel mondo. Grazie a Technogym Bike, ci si può divertire nella tranquillità di casa propria scegliendo il proprio canale preferito in base alla lingua, al trainer, alla musica e alla durata dell’allenamento respirando  l’energia positiva e la passione di tantissime classi in live streaming di club esclusivi, oppure selezionando un'ampia libreria on-demand, sarà possibile rimanere in forma in ogni luogo e in qualsiasi momento.
Technogym Bike è una cyclette unica, che offre allenamenti live e on demand direttamente dai migliori fitness studios.
Grazie ai suoni, alle luci, i migliori trainer vi faranno vivere l’esperienza Revolution di Virgin Active ovunque, come se foste immersi nella community dello studio. Revolution è divertimento, passione e tutto l’allenamento di cui hai bisogno. Dalla console di Technogym Bike ogni giorno si possono scegliere i tre programmi di allenamento:

  • Cycle Burn è la classe giusta per bruciare più calorie possibili in circa 1h di allenamento;
  • Cycling Race è la più competitiva, l'obiettivo è gareggiare con gli altri rider;
  • Cycle Spirit è quella più "leggera", che ha come obiettivo passare una bella ora di Training con buona musica, un trainer coinvolgente ma allenante allo stesso tempo.

Playlist musicali entusiasmanti, luci che fanno vibrare le emozioni e trainer capaci di spingerti oltre i tuoi limiti.

/related post

Come alimentarsi in una giornata di sci

Elena Casiraghi, PhD – Equipe Enervit La stagione dello sci è ormai arrivat...