Scopri e ordina i prodotti Technogym direttamente dal nostro sito;
ti informiamo che le spedizioni e le installazioni potrebbero subire ritardi vista la forte domanda che stiamo gestendo.
Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui.
OK

Salone del Mobile e Design Week: Milano il centro del design

Da martedì 9 a domenica 14 Aprile si svolgono, ancora una volta e con un calendario sempre più vasto, il Salone Internazionale del Mobile e il Fuorisalone, che invadono come ogni anno gli spazi della Fiera di Milano e tutto il capoluogo lombardo. In città, per la Design Week, riesplode, come da tradizione, l’amore dovuto all’euforia delle agende dove spuntano cocktail e party, per oggetti e installazioni di design d’ogni foggia, materiale, uso e dimensione.

Che la si ami o meno, bisogna riconoscere a questa manifestazione il grande merito d’essere divenuta in pochi anni una fra le più importanti del mondo nel suo settore e di aver trasformato Milano in un enorme palcoscenico, dove una moltitudine di eventi si mixa geneticamente con un’energia speciale e unica nel suo genere.

La Linea Personal di Technogym alla Design Week

Alla Design Week 2019 Technogym sarà presente al Salone del Mobile con la Linea Personal: frutto della collaborazione con il design d'autore di Antonio Citterio. Una sintesi perfetta di stile, tecnologia all'avanguardia e materiali.
La Linea Personal è una vera icona del Wellness perché esprime il meglio della combinazione fra l’esperienza trentennale di Technogym nella progettazione e straordinaria artigianalità delle forme e del design. La gamma cardio e functional è rappresentata da cinque prodotti iconici.
Run Personal
Il tapis roulant pensato per coloro che desiderano allenarsi in modo professionale e divertente allo stesso tempo, Run Personal è la perfetta sintesi tra tecnologia all'avanguardia e funzionalità. Vanta un design inimitabile e materiali altamente preziosi ed eleganti, mai utilizzati prima in un attrezzo da fitness.
Cross Personal
Cross Personal è l'ultimo nato della linea ed è adatto al training di tutti, siano essi principianti o atleti professionisti. È un cross trainer dotato di console UNITY per esperienze di intrattenimento personalizzato. Il movimento ellittico è fluido ed è estremamente adatto per bruciare calorie, grazie all'azione combinata di braccia e gambe che lavorano durante un’esperienza multisensoriale.
Recline Personal
Recline Personal rappresenta la perfetta combinazione tra design di alto livello ed ergonomia. Dal quest’ultimo punto di vista la seduta è estremamente innovativa: sia la seduta che lo schienale sono stati progettati in collaborazione con Vitra e riproducono lo stile e le prestazioni della loro nuova ID Chair dell’azienda elvetica. Recline ha inoltre ricevuto il Red Dot Design "Best of the Best" Award nella categoria prodotto.
Power Personal
Oltre trecento esercizi per l'allenamento della forza con manubri e bilanciere oppure a corpo libero Power Personal più contare anche su un upgrade kit che permette di eseguire esercizi di suspension training e con fasce elastiche. Il design essenziale e le finiture di Rack e Bench sono curate nei minimi dettagli, migliorando ulteriormente l’esperienza d’allenamento.
Kinesis Personal
Oggetto d’arredo, ma anche pezzo d'arte, Kinesis si integra perfettamente con ogni ambiente e consente di svolgere oltre duecento esercizi occupando meno di un metro quadrato di spazio. Grazie al brevetto internazionale Fullgravity, è un autentico esempio di innovazione Made in Italy. Con Kinesis, l’uomo ritorna ad essere al centro del sistema: può allenare corpo e mente e quindi forza, flessibilità ed equilibrio.

Gli eventi della Milano Design Week

Nella miriade di presentazioni, happening e celebrazioni che prendono possesso della città durante la Design Week, ecco alcune che vi consigliamo di non perdere.

SUPERDESIGN SHOW: design, innovazione e tradizione

Il Fuorisalone è nato proprio qui e, anche solo per questo motivo, la tappa è a dir poco obbligata. Il Superstudio con i suoi 13000 mq espositivi, è una delle mete più ambite e visitate della Design Week meneghina e si avvicina al suo ventesimo anno d’età rinnovandosi totalmente. Con l’evento SUPERDESIG SUPERSHOW codificherà le ultime tendenze e le proposte più significative con un lavoro di ricerca che dura tutto l’anno e che non registra battute d’arresto. Il progetto di Gisella Borioli con l’art director Giulio Cappellini si concentrerà sul tema “Innovation&Tradition”. Un format che quest'anno darà voce al mondo del design ma anche dell'automotive. E ancora, mostre d’arte immateriali, software 3D, tessuti, hotellerie e outdoor.

Armani Silos, Zona Tortona

Durante la Design Week ed in occasione del Salone del Mobile, Giorgio Armani inaugurerà negli spazi di Armani Silos la prima mostra dedicata all’architettura. “The Challenge" ripercorre la carriera di Tadao Ando attraverso le sue opere più significative. Il percorso narrativo ruota intorno a quattro temi principali: “Dialoghi con la storia, Forme primitive dello spazio, Genesi del paesaggio, Una sfida urbana”. Nella retrospettiva, che resterà visibile fino al 28 luglio, oltre cinquanta progetti, illustrati da schizzi, modelli originali, video installazioni, disegni tecnici, taccuini di viaggio e fotografie scattate dal settantasettenne architetto del Sol Levante.

Bagni Misteriosi, Porta Romana

Uno dei luoghi più affascinanti della città, sarà uno dei luogo più cool di questa Milano Design Week. Interazione, libertà e ricerca sono le parole chiave di “Immersione Libera", mostra collettiva a cura di Giovanni Paolin, in programma fino al 18 maggio negli spazi della Palazzina dei Bagni Misteriosi. Realizzata in collaborazione con Associazione Pier Lombardo, Galleria Continua e Teatro Franco Parenti, la mostra è stata voluta e sostenuta dall’imprenditrice e collezionista Marina Nissim, allo scopo di promuovere artisti emergenti. La mostra non seguirà un unico filo conduttore, ma abbraccerà un ampio ventaglio di proposte che spazieranno tra linguaggi, materiali e tecniche differenti. Tutte le opere sono state pensate per fondersi con gli ambienti circostanti e favorire il coinvolgimento degli spettatori. La cornice della piscina, invece, ormai simbolo della Milano del recupero di luoghi abbandonati, farà da sfondo agli allestimenti curati da Mosca Partners con “Around the water”, un percorso di scoperta del design italiano e svedese.

Floristeria, Isola-Farini

Dopo l’enorme successo riscosso l’anno scorso, Floristeria ha lasciato il rooftop di zona Ventura e s’è insediata alla Fabbrica del Vapore. Nel cortile trasformato in polmone verde e nella Cattedrale proporrà eventi, esposizioni di design, performance di artisti, workshop e momenti di scambio che ruoteranno interno al tema “Tierra Viva”, per esporre riflessioni sul futuro del nostro pianeta sviluppando una coscienza sostenibile su scala mondiale. Tutte le sere durante la Design Week, inoltre, dj set, musica e party. Dall’11 al 14 aprile Floristeria sarà anche alla Terrazza Martini.

Ibrahim Mahama, Porta Venezia

Durante la Design Week, Porta Venezia cambierà aspetto: i due Caselli neoclassici milanesi, un tempo porta d’Oriente della città, appariranno infatti ricoperti da due enormi teli di juta. Si tratta dell’installazione dell’artista ghanese Ibrahim Mahama dal titolo “A friend”, sostenuta, voluta e promossa dalla Fondazione Trussardi e che rimarrà visibile fino al 14 aprile. Mahama ha realizzato un’installazione su scala urbanistica che coinvolge interamente un luogo simbolo della città: per secoli Porta Venezia è stata per Milano la porta d’Oriente, segnando il confine che delimitava il territorio urbano rispetto alla campagna, luogo che storicamente ha contribuito a definire la topografia di Milano e la relazione tra la città e il mondo esterno.

Orto Botanico, Brera

La mostra "Human Spaces" s’articolerà in tre sedi urbane, in cui saranno proposte oltre trenta installazioni sperimentali. Una delle più significative sarà “The Circular Garden" ed è stata ideata dallo studio internazionale di design e innovazione CRA - Carlo Ratti Associati per Eni, presso l'Orto Botanico di Brera. I visitatori durante la Design Week, saranno invitati ad esplorare nuove applicazioni dell'economia circolare negli ambiti dell'efficienza energetica e della mobilità: quattro strutture monolitiche diffuse nell'orto sperimenteranno l'uso di materiali insoliti per l'architettura, proponendo una riflessione sul riciclo e il riuso delle materie prime. Sono infatti state realizzate con la radice fibrosa dei funghi, che le rende completamente riciclabili. Alla fine dell'esposizione saranno smantellate e restituite alla terra come fertilizzante, dando inizio a un nuovo ciclo di crescita, in modo del tutto sostenibile.

Stecca 3.0, Isola

Saranno installazioni di stampo tecnologico quelle presenti alla Stecca 3.0, centro polifunzionale progettato da Stefano Boeri, circondata dalla Biblioteca degli Alberi e cuore del quartiere Isola. Qui si troveranno le opere dell’architetto Paola Silvia Coronel, global consultant di 3M, e di Byron Trotter, product development specialist 3M, che hanno curato la vetrata posteriore dello spazio. Sempre alla Stecca 3.0 saranno presenti numerose istallazioni e sculture del progetto “Hartwerp" della designer belga Lien Van Deuren. La suggestiva location ospiterà anche, durante la Design Week, il primo bar interamente stampato in 3D da un sistema robotico antropomorfo, ovvero il 3D Printed Bar di Caracol Studio, completamente realizzato con biopolimeri di derivazione naturale.

/related post

7 modi in cui la luce influisce positivamente su salute e forma fisica

Dal corpo alla mente, ecco come utilizzare l'illuminazione per migliorare il proprio benessere.