Scopri e ordina i prodotti Technogym direttamente dal nostro sito;
ti informiamo che le spedizioni e le installazioni potrebbero subire ritardi vista la forte domanda che stiamo gestendo.
Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui.
OK

Fitness del futuro: la via per tuo benessere passa attraverso la raccolta e l'analisi dei dati

Che il nostro futuro sarà sempre più legato alla raccolta e all'analisi dei dati è cosa ormai nota, ma ciò che fatichiamo ad immaginare è quanto in profondità questa tendenza potrà influire sulle nostre esistenze. Allo stesso tempo è in costante crescita il nostro desiderio di poter fruire di offerte, programmi, servizi e prodotti personalizzati, se non addirittura su misura.

Nel fitness e nello sport l'analisi dei dati sta diventando velocemente una costante, dopo diversi anni di sperimentazione nel mondo dello sport professionistico.

Il boom delle vendite di fitness tracker, smartwatch ed app per il tracciamento e l'analisi dei dati biometrici è un chiaro segnale della rivoluzione in atto nell'industria del fitness. Ad esempio, se un tempo il nostro allenamento derivava da una scheda creata in palestra dopo un breve meeting con il personal trainer di sala, adesso la routine di allenamento è diventata fluida, dinamica, estremamente personalizzata sulla base dei nostri interessi ed aspirazioni, il tutto nato da un’attenta analisi dei dati che noi stessi creiamo con i nostri dispositivi.
La mywellness app consente la creazione di un piano d'allenamento strutturato e personalizzato
Per esempio, con mywellness app possiamo creare, rispondendo ad un questionario di circa 30 domande, una routine d’allenamento che non solo è customizzata ai nostri bisogni, ma che aumenta di complessità al progredire delle nostre abilità atletiche.

Non solo: abbiamo smesso di limitare il confine del nostro benessere alle 4 mura della palestra, ma lo stiamo portando sempre di più in ogni aspetto della nostra vita. Quante volte ad esempio vi è capitato di voler raggiungere a tutti i costi i 10,000 passi imposti dal vostro fitness tracker o smart watch, o meglio ancora di voler raggiungere il goal di calorie giornalieri?

La soddisfazione di arrivare a cifra torna con i passi

Sembra che il futuro sia quindi data driven, o guidato dall'analisi dei dati e alla loro lavorazione in benefici concreti per il nostro benessere. Vediamo cosa ci aspetta nei prossimi anni.

Data driven fitness: l'analisi dei dati per creare il tuo benessere

Quante volte, mentre ci alleniamo o gareggiamo, ci accorgiamo di stare meglio, di avere qualcosa in più oppure, in maniera diametralmente opposta, sentiamo una grande fatica alle gambe, la mente annebbiata o un senso di stanchezza molto più pesante del solito?

Questo capita a tutti ed è assolutamente normale, perché la nostra forma fisica e la nostra attitudine mentale variano in funzione di molti differenti parametri, non sempre semplici da cogliere.

La tecnologia ci aiuterà a combattere variazioni dello stato d'animo
Oltre a questi parametri, tuttavia, spesso tali sensazioni sono frutto di pure percezioni, che di certo influenzano le nostre prestazioni, ma che non ci aiutano a trovare la strada giusta per migliorare davvero.

Ecco perché il futuro di tutte le nostre attività è legato alla raccolta e all'analisi dei dati. Lo facciamo già in molte occasioni, quando misuriamo la nostra altezza, la circonferenza del nostro torace, la nostra temperatura corporea, la nostra pressione e tutto ciò che gli strumenti di cui siamo dotati ci consentono.

Infiniti dati biometrici che possiamo generare solo indossando uno smartwatch
Nell’era dei wearable e dei dispositivi hi-tech un'analisi dei dati in tempo reale significa già oggi poter monitorare in tempo reale pressoché tutto, ma in futuro potremo incrociare tra loro enormi moli di dati da fonti diverse, “fotografando” ogni nostro attimo per capire in profondità quali siano i parametri che influiscono davvero sulle nostre prestazioni e come gestirli al meglio.

Allenarsi su base scientifica significa dunque utilizzare i dati e i loro incroci per ottenere il meglio e per abbandonare sempre più la sfera delle mere e spesso ingannevoli percezioni. In questo ci aiuteranno i progressi del “machine learning” e dell’intelligenza artificiale, che si affiancheranno all'intuito e all'esperienza degli allenatori per favorire la comprensione di fenomeni complessi e articolati, unendo tra loro i puntini con l'analisi dei dati e offrendo una visione e una conoscenza sempre più nitida.

Il benessere passa anche dall'evoluzione tecnologica

Dall'analisi dei dati alla personalizzazione dell'allenamento

Le persone non sono tutte uguali e questo lo sappiamo da sempre. Quello che cominciamo a capire è che le differenze tra le persone è molto più profonda e varia di quanto potessimo immaginare in passato. Oltre ai fattori fisici e a quelli psicologici ci sono centinaia di migliaia di parametri, spesso collegati tra loro o in qualche modo in dinamica, che fanno di ciascuno ciò che è, in un costante divenire che rende il tutto ancora più complesso.
Le persone non sono tutte uguali
Miliardi di persone, tutte diverse tra loro, che in futuro potranno contare su programmi e piani di allenamento personalizzati, capaci, tramite un’accurata analisi dei dati, di tenere davvero conto della loro personalità, del loro stile di vita, dei loro punti di forza e delle loro debolezze, che finalmente potranno essere affrontate con un approccio individuale.

Cos’è che può motivarci davvero? Cosa ci spaventa e cosa ci esalta? Quali sono i nostri limiti e le nostre risorse? E come tutto questo si intreccia con la nostra quotidianità, con il nostro lavoro e con tutto ciò che con essi può interferire? Possiamo trovare risposta a tutte queste domande nell'analisi dei dati; dati che proverranno tanto dai nostri esami clinici quanto dai nostri dispositivi connessi (smartphone, TV, altoparlanti intelligenti, ma in futuro anche molti altri oggetti che ci circondano, come il frigorifero, i robot da cucina e per le pulizie).

I dati sono la chiave di lettura del mondo
I dati sono ovunque e in qualsiasi istante raccontano l’universo, il mondo e le singole persone ed esseri animati e inanimati che lo popolano. Essi raccontano i punti di contatto e le diversità tra individuo ed individuo; solo l'analisi dei dati può rendere possibile un nuovo approccio al fitness e all'allenamento veramente personalizzato, che oggi facciamo ancora fatica ad immaginare.

Interpretare l'analisi dei dati per il futuro del fitness

Ciò che scaturirà da questo nuovo approccio analitico sarà un fitness completamente rinnovato, al centro del quale non ci saranno più solamente esercizi standardizzati e codificati, ma un mix di esperienze pluriennali con nuove metodologie basate sull'analisi dei dati e su una visione olistica della persona, che consentiranno nuovi e ultra personalizzati formati d’allenamento.
Il futuro del wellness è più vicino di quanto sembri
Ciascun personal trainer avrà a disposizione un gran numero di strumenti “powered by Artificial Intelligence” e guidato da una rigorosa analisi dei dati che, nel rispetto della privacy di ciascuno, contribuiranno ad annullare l’incertezza delle percezioni e delle sensazioni, ridurranno gli alibi e i pregiudizi delle persone e renderanno gli allenamenti più piacevoli, più efficaci e davvero in linea con le esigenze di ciascuno.

/related post

Technogym Bike e le superstar del fitness on demand

Technogym Bike è la soluzione perfetta per allenarsi in casa con classi live e ondemand direttament...