Scopri e ordina i prodotti Technogym direttamente dal nostro sito;
ti informiamo che le spedizioni e le installazioni potrebbero subire ritardi vista la forte domanda che stiamo gestendo.
Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui.
OK

Glamping: il lusso nella natura

Spesso si vorrebbe passare più tempo nella natura, ma non tutti hanno lo spirito pionieristico da tenda e scatola di fagioli o la presenza di bambini piccoli riduce la voglia di avventura. Per non rinunciare a una pausa rigenerativa nel verde, da qualche tempo si sono diffuse delle strutture ecosostenibili, organiche al territorio ma molto, molto chic.

I campeggi tradizionali offrono in genere la possibilità di immergersi nella natura a un prezzo conveniente e regalando l’ebbrezza della scomodità, del freddo, delle seggioline che si ribaltano intorno al fuoco e dei risvegli notturni perché non è stata ben stesa la copertura impermeabile ed entra l’acqua della tenda. Per gli amanti della natura ma meno amanti degli alloggi spartani e delle chilometriche prolunghe per la corrente, esiste un’alternativa di design, lusso e comodità.

Che cos'è il glamping?

Campeggiare nella natura con tutti i comfort di un hotel di lusso, compresi veri letti, arredamento di design e personale di servizio, non è una novità dai safari in Africa dei nobili del 19° secolo, ma il portato coloniale di questo tipo di vacanza l’ha fatta cadere nell'oblio. Per tutto il novecento le vacanze di lusso si sono concentrate nell'offrire la stessa esperienza di alta qualità in giro per il mondo, con poche variazioni di design e offerta.
Il concetto di viaggio di lusso si è arricchito di più opzioni e sfumature rispetto al semplice stare a bordo piscina con un cocktail alla frutta e un massaggiatore, arrivando anche a toccare le esperienze tipiche delle vacanze più economiche. Negli ultimi anni si è diffuso in tutto il mondo un tipo di sistemazione che unisce le comodità di un hotel di lusso con il contatto con la natura: il glamping.

Che cos’è il glamping? Il termine nasce dalla crasi tra glamour e camping e indica l’ibrido tra tenda e resort che è diventato una moda molto diffusa e ha portato alla nascita di tanti nuovi spazi dedicati, con varie fasce di prezzo e diverse proposte.

Si tratta in genere di tende spaziose, con pannelli contro gli insetti, tappeti di lana per un maggiore isolamento termico e una buona illuminazione. Le strutture base hanno letti pieghevoli e materassini gonfiabili, ma da lì si può solo crescere in eleganza, stili diversi e opzioni di mobilio, purché il risultato sia eco-sostenibile e ben integrato con l’ambiente circostante.
I camping di lusso non offrono solo sistemazioni da sogno ma, in base alle destinazioni, tante diverse attività, come escursionismo, rafting, kayaking e zip lining, tutto con l’accompagnamento di guide locali esperte, che spesso aiutano a vivere un’esperienza molto più profonda del parco che si visita.

Il campeggio di lusso tra innovazione e design

Alla prova del glamping sono chiamati per primi gli architetti, impegnati nella sfida di coniugare funzione, bellezza adattamento e organicità all'ambiente naturale o urbano. Sì, anche urbano perché, nonostante l’inquinamento, il rumore e, soprattutto, la massiccia presenza di altri esseri umani, il glamping si è affermato anche in città.

Non si tratta solo di tende belle o rivisitazioni lussuose di abitazioni tradizionali - come le yurte - ma di veri e propri progetti tecnologici avanzati. Nel 2018 il progetto di micro-suite intelligente Eden Luxury Portable Suite ha vinto gli Iconic Awards nella categoria Innovative Architecture, una decisa evoluzione nel settore della bio-edilizia sostenibile.

Parliamo di una costruzione modulare che utilizza energia solare, adatta per essere installata nelle location più impervie e scenografiche, in cima ad una scogliera o appesa a duemila metri di altezza, tra le montagne, in riva al mare o al lago, in una foresta o in qualsiasi ambiente naturale, completamente autonoma e pronta da usare, senza bisogno di allacci di nessun tipo. Ecosostenibile certo, ma di lusso: la struttura può essere facilmente trasportata, sia su strada che con un elicottero ed è già montata e completa di interni, pronta per essere abitata. Chi ha detto che le avventure devono essere scomode?

/related post

Il migliore buon proposito del 2020: bere molta acqua

L'uomo non può resistere alla mancanza d'acqua per più di qualche giorno, quanta acqua perde il su...