Scopri e ordina i prodotti Technogym direttamente dal nostro sito;
ti informiamo che le spedizioni e le installazioni potrebbero subire ritardi vista la forte domanda che stiamo gestendo.
Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui.
OK

L'attimo del goal per Marcello Iaia, fitness coach dell'Inter F.C.

by Gabriele Ferraresi
Non sono solo quei 90’. Anzi. Sono anni e anni di lavoro, giornate a sudare, a correre, ad allenarsi. Chi segue il calcio spesso lo dimentica, ma a plasmare i successi dei campioni e delle grandi squadre ci sono anche loro, i preparatori atletici, a gestire la rosa tra allenamenti "a secco" e con la palla, tra palestre e infortuni. Marcello Iaia è fitness coach dell’Inter e ormai da tempo lavora ai massimi livelli del suo settore.

Oggi a Milano sulla sponda nerazzurra, in passato è stato parte dello staff atletico della Roma di Spalletti e al Manchester United di Sir Alex Ferguson, con cui ha conquistato tre Premier e una Champions League.

Marcello Iaia: il ruolo del preparatore atletico

Quello del preparatore è un mestiere che si svolge ogni giorno a fianco dell’allenatore. Abbiamo chiesto a Marcello Iaia se c'è qualcosa che cambia a seconda del mister. La sua risposta è stata affermativa: i cambiamenti dipendono direttamente dai valori calcistici e della filosofia di gioco dell’allenatore da cui ne consegue la metodologia di allenamento e quindi anche la preparazione. La filosofia dell’Inter? Un gioco propositivo, che va ad aggredire gli avversari fino agli ultimi minuti di gioco, fino al fischio finale.
Il goal è un momento emozionante anche per lo staff perché rappresenta la finalizzazione di un percorso di lavoro che viene preparato quotidianamente, innanzitutto si è contenti per il giocatore che ha segnato, poi ovviamente subentra anche un sentimento di soddisfazione e gratificazione che contribuisce a consolidare l’unità di intenti del gruppo.

Il momento indimenticabile di Marcello Iaia

Tra i tanti di una carriera straordinaria, Marcello Iaia non ha dubbi ce ne sono diversi. Ma per rimanere in casa Inter, sicuramente l’ultima partita dello scorso campionato con la Lazio, per il momento storico e per il modo in cui è arrivata la vittoria che è valsa la qualificazione in Champions League. Era il 20 maggio 2018. Risultato finale: Lazio 2 - Inter 3.

Una gara folle, all’Olimpico, dove solo il crollo finale della Lazio e il crederci fino in fondo dell’Inter regalava ai nerazzurri il ritorno in Champions dopo 6 anni di assenza.

Il ricordo più bello nella tua carriera fino ad ora?
Ho lavorato e lavoro con grandi atleti e club di prestigio, ed è certamente una grande soddisfazione, e ho anche tanti ricordi belli. Ricordo con piacere un’esperienza fatta con Nemanja Vidic, ai tempi dello United: lo ringrazio per avermi fatto trascorrere il mio mese di vacanza a lavorare con lui, a Maiorca

Technogym e Inter: 20 anni insieme

Technogym e Inter hanno celebrato da poco un anniversario speciale: da 20 anni, infatti, la squadra nerazzurra si affida alla lunga esperienza di Technogym nel mondo dello sport per garantire un adeguato supporto sia tecnico che scientifico alla preparazione atletica dei suoi giocatori. Nel calcio moderno i giocatori sono sempre più soggetti ad infortuni ed è importante quindi avere una preparazione atletica all'avanguardia.

L'importanza dei dati nel calcio

Il gioco del calcio è uno sport di carattere intermittente ad alta intensità, il quale richiede un elevato livello di fitness aerobico, come anche ottimali capacità anaerobiche. Durante una partita di calcio, la distanza tipica percorsa da un giocatore di alto livello varia in media dai 10 ai 13 km, la maggior parte dei quali percorribili a bassa intensità. Ad un’attività prettamente aerobica di base, si aggiungono azioni ad alta intensità caratterizzate da accelerazioni, sprint, cambi di direzione, salti, passi laterali, placcaggi e movimenti tecnici specifici.
Queste azioni oltre ad essere i momenti di gioco più interessanti in una partita di calcio, sono a volte anche i più decisivi. Ovviamente, ogni giocatore ha un suo player profile determinato da doti genetiche individuali e dalle richieste specifiche del ruolo di gioco svolto. Pertanto, è importante che i preparatori atletici e gli allenatori abbiano accesso a dati oggettivi sullo stato fisico dell’atleta durate la stagione; questo, oltre a scopi di selezione del talento e formativi, può essere usato anche come feedback e fattore motivante per i giocatori. A tal riguardo, i test fisici di valutazione sono indispensabili per ottenere informazioni dettagliate prima e durante il periodo agonistico.

SKILL LINE di Technogym per allenare le performance

SKILL LINE è la prima linea completa di prodotti per allenare potenza, agilità, resistenza e velocità, pensata per tutti gli appassionati che desiderano portare al massimo le proprie performance atletiche, senza rinunciare al design e allo stile. La linea SKILL comprende SKILLBIKE, la più innovativa indoor bike che permette di vivere l'emozione e la sfida di esperienze outdoor in un ambiente indoor; SKILLROW, il primo vogatore indoor in grado di migliorare la potenza anaerobica, la capacità aerobica e le capacità neuromuscolari in un'unica soluzione e SKILLRUN, il primo tapis roulant che unisce allenamento cardio e power training in un'unica soluzione e SKILLMILL, l'unico attrezzo non motorizzato che unisce potenza, velocità, resistenza e agilità di allenamento.

/related post

Scegli la musica giusta durante l'allenamento: sarà la tua motivazione

Non sei in vena di allenarti? Il giusto sound nelle cuffiette potrebbe essere tutto ciò di c...