Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui.
OK

Morgan Lake: l'allenamento a casa della campionessa inglese di salto in alto

Una cosa è certa: la situazione che stiamo vivendo ha influenzato le vite di tutti, rivoluzionando la programmazione, gli eventi e il calendario degli happening più attesi dell’anno. Le Olimpiadi di Tokyo sono state fra le prime ad essere posticipate. In questo contesto, gli atleti d’elite stanno vivendo nuove modalità di preparazione, divisi fra allenamenti a casa e le prime riaperture dei centri specializzati.

A questo proposito abbiamo raggiunto Morgan Lake, Technogym Wellness Ambassador e specialista del salto in alto del Team GB dalla sua base all'Università di Loughborough, ci ha parlato dell'allenamento, del recupero e della definizione degli obiettivi durante il blocco. Tokyo 2020 doveva essere la seconda Olimpiade di Morgan. Le abbiamo chiesto come si sta allenando  durante l'isolamento.

Morgan Lake e l'allenamento degli atleti d'élite in isolamento

Dati i tecnicismi del mio sport, l'isolamento è una sfida, ha detto Morgan. Non ho ancora accesso alla pista di atletica, ma sono fortunata ad avere a casa molti attrezzi per allenarmi, tra cui il mio equipment per la forza Technogym e la mia bike.  Ho fatto un sacco di lavoro sull'erba, con sessioni di sprint, rimbalzi, scale e allenamento pliometrico. L'obiettivo è quello di mantenersi in forma e senza infortuni.

Migliorare i propri limiti allenandosi a casa

All'inizio dell'isolamento, Morgan dice di essere stata entusiasta di cambiare la sua formazione, ma ammette che la situazione è presto cambiata.

Era difficile non sapere cosa potevo fare, ha detto. Mi mancava il gruppo di allenamento, per me è come una famiglia. Il workout da sola ha richiesto un po' di tempo per abituarmi. Non vedo la mia famiglia da quasi 12 settimane, ed è difficile mantenere i miei standard ad alto livello senza le persone che mi sono vicine di solito, ma so che ci siamo dentro tutti assieme.

Sonno, nutrizione e abitudini sane

Ho "tolto il piede dal gas" i primi giorni, si confida Morgan. Tokyo 2020 è stata annullata e la mia intera stagione è stata cancellata quasi da un giorno all'altro. È stata dura rimanere motivati. Ma è bastato qualche giorno di cibo spazzatura e un sonno di bassa qualità: non ero a mio agio, rivolevo indietro la mia routine. Oggi mi sto allenando duramente, la mia alimentazione e il mio recupero devono essere in ordine.

Morgan è stata veloce nell'identificare le opportunità di workout in isolamento. Oltre all'allenamento sport specifico, ora si sta prendendo più tempo per fare più Pilates, yoga e lavoro di mobilità.

Ci sono sempre cose che so che dovrei fare ma per le quali non ho tempo, ha detto. L'isolamento significa che posso fare più yoga, cucinare da zero e mangiare con più attenzione. È ottimo per il mio benessere mentale. Sono in grado d'iniziare e finire bene la giornata, rilassarmi e fermarmi per godermi il cibo, invece di mangiare tra una sessione di allenamento e l'altra in pista. L'isolamento mi ha dato la possibilità di godermi le piccole cose.

La stagione agonistica di Morgan si svolge solitamente da gennaio a marzo (al coperto) e da fine maggio ad agosto o settembre (quella estiva). Al momento della scrittura, il suo allenamento si concentra sul lavoro a velocità ridotta in pista, sul lavoro tecnico e su set  leggeri in palestra, utilizzando il set Olympic Rack della linea Pure per la potenza.

Normalmente mi allenerei cinque volte a settimana, ha detto, tre giorni essendo sessioni doppie, due giorni sessioni singole, e due giorni di riposo facendo lavori di mobilità o ricevendo specifici trattamenti, anche se ora la sua routine è cambiata.

La settimana di allenamento di Morgan Lake

Morgan ora si sta allenando da sola, a casa, senza gare in calendario - ma con la consapevolezza di partecipare alle qualificazioni a dicembre.

Il mio allenatore si è attenuto alla mia solita routine di allenamento, il che mi aiuta immensamente, ha detto. Il lunedì è ancora il giorno più importante, con esercizi di salto in alto al mattino, un circuito di potenza, poi una sessione in palestra per allenare il core e mobilità dopo pranzo. Faccio anche sessioni doppie mercoledì e sabato,  martedì e venerdì singole, giovedì e domenica recupero attivo.

Non possiamo fare fisioterapia o massaggi durante l'isolamento, quindi è importante non andare oltre la mia capacità di recupero. L'obiettivo deve essere quello di mantenere la forma fisica e la capacità di saltare, ma non spingere così forte da farci crollare. È una cosa che raccomanderei a tutti.

I suggerimenti di Morgan Lake

Abbiamo chiesto a Morgan i suoi migliori consigli per rimanere in forma e motivati durante l'isolamento.

Avere una routine di allenamento realizzabile e rispettarla: questo non solo aiuta a sentirci più sani, ma mantiene alta la motivazione - se la sedentarietà diventa un'abitudine, è difficile da rompere, ha detto.

Ascoltiamo il nostro corpo. Questo è un momento così strano ed è anche possibile fare esercizi che ci facciano sentire bene, oltre che allenare. 

Concentriamoci su forma fisica e forza, sempre all'interno della nostra capacità di recupero. Cerchiamo di fare progressi, godendoci comunque le sessioni di esercizio.

Teniamo traccia dell’allenamento prima, durante e dopo, ha concluso. Aiuta a capire se stiamo esagerando e ci motiva di conseguenza: l'allenamento quasi sempre migliora l' umore!

5 ottimi esercizi per l'allenamento a casa

Possiamo tutti trarre ispirazione pratica dal workout di Morgan durante il lockdown. Di seguito 5 cose che consiglia di cercare di incorporare nella nostra routine.

  • Corsa in salita e scale - Possiamo farle quasi ovunque, aiutano a sviluppare velocità e potenza.
  • Allenamento con power band - Uso le power band Technogym in ogni allenamento - prova le side walk per lavorare i glutei.
  • Variazioni del plank - Ci sono così tanti tipi di plank che non ci sono scuse per annoiarsi!
  • Pliometria - Ottimo allenamento per la potenza, la velocità e la coordinazione, in più gli esercizi pliometrici sono semplici da incorporare nelle sessioni di allenamento.
  • Burpees - Questo è il modo più semplice - forse non il più leggero! - per aggiungere il salto alle vostre normali sessioni di allenamento.

/related post

Luna Rossa: la sfida del destino di Shannon Falcone

Avevo tre anni e mezzo quando mi ritrovai a essere il più giovane partecipante, insieme alla...