Scopri e ordina i prodotti Technogym direttamente dal nostro sito;
ti informiamo che le spedizioni e le installazioni potrebbero subire ritardi vista la forte domanda che stiamo gestendo.
Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui.
OK

Alla scoperta dell’olio d’oliva: proprietà e benefici

L’olio d’oliva è oggi uno degli ingredienti fondamentali della dieta mediterranea ma il suo utilizzo risale addirittura al 4.000 a.C., quando in Armenia, Palestina e India veniva impiegato per idratare la pelle e assunto come medicinale. Già i Babilonesi ne regolarono la produzione e il commercio mentre i Romani imposero tributi da pagarsi proprio sotto forma di olio d’oliva. A partire dal 1.400 d.C., l’olio d’oliva è conosciuto come uno dei prodotti italiani per eccellenza ed è diventato la base indiscussa dell’alimentazione tipicamente mediterranea.
L’ulivo è anche considerato una pianta sacra perché, nella mitologia greca, fu il dono di Atena all’umanità, benedetto da Zeus per le sue molteplici proprietà. Non solo, nella cultura cristiana, l’episodio biblico in cui la colomba torna da Noè sull’arca con un ramoscello d’ulivo simboleggia la fine del diluvio universale e la pace ritrovata.

I mille volti dell'olio d'oliva

L’olio d’oliva è un alimento a tutto tondo, notevolmente versatile e utilizzabile crudo o in cottura, dagli antipasti al dolce, con un risultato sempre positivo. Non si tratta quindi di un semplice condimento ma di un ingrediente ricco di gusto, che va ad influire sulla percezione stessa degli alimenti a cui viene accompagnato. Esistono tre distinzioni di oli di oliva: oli dal fruttato leggero, dal fruttato medio e dal fruttato intenso. Più morbido e dolce il primo, più saporito e leggermente pungente l’ultimo.

Esiste anche una variante colore: la sfumatura dell’olio d’oliva può andare dal verde al giallo a seconda della maturità della produzione.

L’olio verde è più giovane mentre quello tendente al giallo è già maturo e ricco di caroteni, pigmenti che svolgono un’azione antiossidante. L’olio d’oliva assorbe facilmente gli odori e viene alterato da luce e calore; per questo è consigliabile conservarlo lontano da detersivi o locali aperti al fumo, a una temperatura intorno ai 15°C e in un recipiente scuro che lo ripari dalla luce diretta.
Quando si parla di olio d’oliva si fa spesso riferimento alla definizione “extravergine”: conosciuto fin dall’antichità, l’olio d’oliva extravergine è il grasso più adatto all’alimentazione umana proprio perché è l’unico prodotto esclusivamente spremendo le olive, senza aggiunte chimiche né interventi industriali. Questo tipo di processo di produzione permette all’olio di mantenere intatte tutte le proprietà di cui è naturalmente ricco. Inoltre, grazie al suo elevato tasso di digeribilità, superiore a quello di tutti gli oli di semi, del burro e del lardo, l’utilizzo dell’olio extravergine d’oliva è consigliato durante lo svezzamento dei neonati.

I benefici dell’olio d’oliva per il nostro corpo

L’olio d’oliva offre moltissime proprietà benefiche per la nostra salute: prima di tutto, è particolarmente ricco di acidi grassi monoinsaturi, che prevengono la comparsa di disturbi cardiovascolari, e povero di acidi grassi saturi, responsabili dell’occlusione delle arterie. L’olio d’oliva contiene l’acido oleico, un grasso monoinsaturo in grado regolare i livelli di colesterolo nel sangue: riduce infatti la percentuale di colesterolo “cattivo” (LDL) rispetto al colesterolo “buono” (HDL).
Un consumo costante e controllato di olio d’oliva, e quindi di acido oleico, riduce il rischio di infarti, ictus e trombosi, contribuendo alla salute delle arterie. Se si aggiunge che l’olio d’oliva contribuisce alla salute del cuore e della struttura ossea, si conclude facilmente che si tratta di un prezioso alleato anche per gli sportivi, a qualunque livello.

Fondamentalmente l'olio d'oliva fornisce energia, qualcosa che agli atleti non deve mai mancare. Se le persone sedentarie non dovrebbero consumare più del 15% di calorie fornite da grassi, per gli atleti si passa in ogni caso al 20% - 30%.

Così afferma l’autrice Lori Zanteson in uno dei suoi articoli, proprio perché sono i grassi a trasformare i carboidrati, ossia il carburante necessario all’attività sportiva, in energia. L’olio d’oliva, inoltre, contiene i polifenoli, antiossidanti con delle proprietà incredibili: riescono infatti a proteggere l’integrità delle membrane cellulari, difendendole dalla formazione di tumori e contrastando l’alterazione delle funzioni cognitive causata dall’invecchiamento delle cellule.
Questo significa che l’olio d’oliva preserva anche la memoria, proteggendo il cervello dall’Alzheimer: secondo uno studio pubblicato su Annals of Clinical and Translational Neurology, il consumo di olio extravergine di oliva “protegge la memoria e la capacità di apprendere e riduce la formazione di placche di amiloide-beta e di grovigli neurofibrillari nel cervello, i classici marcatori dell’Alzheimer”. Sembra infatti che l’olio d’oliva attivi un processo noto come “autofagia”, che consente l’eliminazione delle tossine intracellulari e la conservazione della memoria e dell’integrità sinaptica.

Olio d'oliva: dalla salute alla bellezza

L’olio extravergine d’oliva è poi una fonte naturale di Vitamina E, universalmente conosciuta come la “vitamina della bellezza” perché protegge i grassi ossidabili dalla formazione dei radicali liberi. Essendo un blando vasodilatatore, la Vitamina E rinforza le pareti dei capillari e diminuisce il rischio di trombi; inoltre, regolarizza la produzione di ormoni sessuali maschili e femminili e incrementa i livelli di colesterolo “buono” (HDL).
Per concludere la panoramica sulle proprietà e i benefici dell’olio d’oliva, è bene ricordare che questo alimento abbonda di squalene, una sostanza che risulterebbe molto efficace nel contrastare l’insorgenza dei tumori della pelle. In Italia e in Grecia, infatti, dove l’olio d’oliva è la base della dieta quotidiana ed è quindi consumato in quantità elevate, l’aspettativa di vita è più alta dei paesi nordeuropei, dove si consumano tendenzialmente grassi di origine animale.

L’olio d’oliva può vantare benefici anche per la pelle e i capelli, basti pensare che uno dei suoi primi utilizzi fu proprio quello cosmetico.

Offre infatti proprietà lenitive che lo rendono perfetto contro arrossamenti e irritazioni, anche per le pelli più sensibili; inoltre, è un efficace antiossidante ed è quindi un importante alleato contro gli effetti dell’invecchiamento cutaneo. L’olio d’oliva nutre la pelle in profondità e ne regola i livelli di idratazione, per questo è anche consigliato come rimedio naturale contro eczema, psoriasi ed herpes. Le proprietà dell’olio d’oliva non si fermano qui: ideale per le irritazioni del cuoio capelluto e per la cura dei capelli opachi o rovinati, viene suggerito spesso come ingrediente nelle maschere lenitive o nutrienti da applicare sui capelli.
L’olio d’oliva è infine consigliato come rimedio per le unghie fragili e per le macchie sulla pelle delle mani, spesso dovute all’invecchiamento o a un’eccessiva esposizione ai raggi solari. Ideale se abbinato ad altri ingredienti, dall’olio essenziale di lavanda al burro di karité, passando per la cera di Jojoba, l’olio d’oliva è un prezioso alleato di bellezza da utilizzare comodamente a casa.

Il turismo dell'olio d'oliva

Per poter vedere da vicino come viene prodotto l’olio extravergine d’oliva e curiosare nei frantoi d’Italia, ci sono una serie di eventi da non perdere: dai “Frantoi Aperti”, che si tengono in Umbria tra Ottobre e Novembre e uniscono all’olioturismo anche le visite ai borghi medievali del territorio, fino alle sagre dell’olio sparse su tutta la penisola; si comincia a settembre in Sicilia, a ottobre in Calabria e da novembre a gennaio in tutta Italia. Sono infatti 5.000 i frantoi oleari, nascosti tra uliveti secolari e borghi più o meno conosciuti, che formano i cosiddetti “musei dell’olio”, uno spettacolo di gusto ed essenzialità disponibile tutto l’anno.

Quali sono i benefici dell'olio d'oliva?

  • Previene la comparsa di disturbi cardiovascolari
  • Regola i livelli di colesterolo nel sangue
  • Contribuisce alla salute del cuore e della struttura ossea
  • È un ottimo antiossidante
  • Contrasta l’insorgenza dei tumori della pelle
  • Perfetto contro arrossamenti e irritazioni
  • Prezioso alleato di bellezza

/related post

Sportwatch, come scegliere il più adatto a te

Lo sportwatch – così come il braccialetto fitness e i wearable in generale – è diventato un ac...