Scopri e ordina i prodotti Technogym direttamente dal nostro sito;
ti informiamo che le spedizioni e le installazioni potrebbero subire ritardi vista la forte domanda che stiamo gestendo.
Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui.
OK

Regalare un'esperienza: una guida per il Natale

Forse in città non sono ancora apparse luminarie e lucine colorate, ma il Natale è ormai alle porte e, come ogni anno, si parte alla ricerca del regalo perfetto. Certo, l’emozione dei pacchetti colorati impilati sotto l’albero fa subito tornare bambini e il fruscio della carta sotto le dita è una sensazione che, da sola, vale l’attesa di un anno. La globalizzazione ci ha insegnato che si può comprare tutto con un semplice clic; la pubblicità ci propone continuamente quell'oggetto che proprio ci manca e l’attrezzo che mai più senza. Ma c’è un tipo di regalo difficile da impacchettare, che sfugge anche alle più abili dita, che non si acquista online e non va mai in promozione: il tempo.

Esperienze lifestyle sotto l’albero

Agli amanti della natura e degli animali, a tutti coloro che di recente hanno recepito la chiamata a un turismo più consapevole, ma forse anche ai più scettici, si potrebbe suggerire la visita a un santuario degli animali: uno splendido modo di fare e farsi del bene. I santuari sono presenti in tutta Europa, negli Stati Uniti e in Canada, tra questi la Farmhouse Garden Animal Home, creata dall’ex allevatore Mike Lanigan in Ontario.
Le strutture si occupano di riscattare e accudire animali "da reddito", nel tentativo di restituire loro una vita libera e spensierata, lontano da luoghi di terrore come macelli, gabbie e recinzioni, e nel massimo rispetto delle particolari esigenze di ciascuna specie. Visitare questi spazi aperti, trascorrere qualche ora in compagnia di cavalli, asini, mucche, maiali, pecore, capre, anatre e galline, tornare a una dimensione in cui non vi è sfruttamento, ma solo condivisione, conoscenza e curiosità reciproca, può restituire molto in termini di arricchimento personale.

Se invece sognate di visitare un luogo dove trovano protezione specie più esotiche, potreste optare per un centro dedicato al recupero degli orsi, come il Tam Dao in Vietnam, o quello di Chengdu, in Cina. Per entrambi si può prenotare una visita tramite l’associazione di riferimento Animal Asia. Le specie animali che necessitano protezione sono ormai moltissime e, che scegliate di osservare i gorilla dell’Uganda o le balene delle Azzorre, ogni viaggio potrà diventare un modo per contribuire concretamente alla vita delle strutture impegnate nei progetti di salvaguardia e all'economia dei paesi che le ospitano.

Esperienze a tavola

Per i gourmet, un’esperienza di gusto e una cena in uno dei tanti ristoranti stellati è sicuramente un regalo gradito. Il consiglio è di sperimentare la cucina di Clare Smyth, Best Female Chef 2018 con il suo ristorante londinese di Notting Hill. Allieva di Alain Ducasse e poi per molti anni a fianco di Gordon Ramsey, lo chef di origine irlandese ha conquistato critica e pubblico grazie a una solida carriera sfociata nell'apertura dell’omonimo locale, improntato a una cucina originale che punta alla valorizzazione dei produttori locali e alle materie prime della tradizione gastronomica britannica.
Ma a chi è sempre in viaggio alla ricerca di nuove frontiere, si può suggerire la visita al Fischmarkt di Amburgo, il tradizionale mercato del pesce, che dal 1703, ogni domenica mattina, si anima di avventori locali, turisti e semplici curiosi. Ci sono i mattinieri, che magari ci vanno davvero per acquistare pesce, frutta, fiori, pane e dolci; e ci sono i nottambuli, che girano tra le bancarelle per concludere al meglio una serata che si è trascinata oltre le aspettative. Lo spettacolo, in ogni caso, vale la visita: dall’orario di apertura fino alla fine delle contrattazioni, è un tripudio di colori, suoni e odori. Ci sono concerti dal vivo che scaldano l’atmosfera e soprattutto moltissimi banchetti che offrono per colazione caffè, waffle, macedonie di frutta, ma anche i tipici Fischbrötchen, panini con aringa cruda e cipolla, e birre artigianali.

Regalare o regalarsi del tempo, trovare l’occasione per condividere un’esperienza, è un lusso che ormai accomuna tutte le tasche, ma è il modo migliore per rendere un giorno qualsiasi un giorno speciale.

Scelta decisamente più bourgeoise, ma a pochi passi dai nostri confini, si può decidere di trascorrere un weekend in Svizzera presso il lussuosissimo The Chedi Andermatt, aperto a fine 2013 nell’omonima cittadina e affiliato alla The Leading Hotels of the World, garanzia di qualità e unicità. Di per sé la location, grazie alla natura che la circonda (Andermatt è un villaggio alpino incastonato a 1447 metri di altezza) e agli arredi di design firmati dall’architetto Jean-Michel Gathy, basterebbe a stupire, ma la vera chicca è il ristorante giapponese racchiuso all’interno. Qui Arman Jafri, primo sake sommelier diplomato alla Sake Sommelier Association di Tokyo, offre agli ospiti l’esperienza unica di una degustazione di sakè, tipica bevanda alcolica giapponese ottenuta dalla fermentazione del riso, da abbinare alle portate del menu kaiseki.
Una gita fuori porta è un’ottima occasione per lasciarsi alle spalle, almeno per qualche ora, la sempre più frenetica routine: cosa c’è di meglio allora di un viaggio in un luogo in cui il tempo sembra essersi fermato? Tra le varie destinazioni europee, la città di Matera, scelta come Capitale europea della cultura 2019, è oltretutto pronta ad accogliere una straordinaria mostra: Salvador Dalì - La persistenza degli Opposti, con circa 200 opere originali dell’artista catalano, fra cui sculture, arredi, opere in vetro e illustrazioni, affiancate da installazioni e ologrammi, per un’esperienza completa e totalmente immersiva tra arte, cultura e spettacolo in una città unica al mondo.

È il momento giusto per regalare esperienze uniche

E se invece quello che si cerca è un viaggio per staccare la spina e riconnettersi con il proprio io, un weekend di digital detox può essere la scelta migliore per allontanare lo stress e ritrovare la quiete. Per chi è alla ricerca di qualcosa di più, un ritiro di meditazione Vipassana (che in lingua pali significa “vedere le cose in profondità, come realmente sono”) può diventare un’esperienza trasformativa. I programmi dedicati ai “ritiri del silenzio” sono presenti in tutta Europa, ma se avete qualche giorno in più da dedicarvi potreste partire per l’Oriente, scegliendo una meta affascinante come la Birmania oppure optare per l’India, dove assaporare davvero l’essenza della meditazione. Il centro più importante al mondo di meditazione Vipassana è il Dhamma Giri e si trova a Igatpuri, nel Maharashtra. I corsi di dieci giorni sono un’esperienza molto intensa ma indimenticabile per chi non ha paura di sperimentare un’autentica full-immersion meditativa.
Infine, ma l’elenco potrebbe non terminare mai, via libera alle attività legate a interessi mai sviluppati o accantonati per mancanza di tempo e, soprattutto, organizzazione. Per gli appassionati del genere, le associazioni dedicate all’arte della calligrafia, organizzano corsi e attività per promuovere l’arte della scrittura a mano: hobby, passione, vocazione, fascino di un’arte che viene dal passato e che oggi, in tempo di digitalizzazione, si rischia di veder morire. Gesto manuale, ma anche, e forse soprattutto, allenamento per una mente libera da tensioni e distrazioni. Dalle tecniche degli amanuensi, passando per la tradizione orientale e le declinazioni più contemporanee, l’associazione mondiale di riferimento per quest’arte è la statunitense AMPETH, che riconosce solo dodici maestri di calligrafia viventi.

E quindi, con il Natale ormai alle porte, oltre a chiederci cosa regalare sarà bene capire quando e con chi partire.

Se avete sempre sognato di diventare un "naso" o desiderate imparare a riconoscere tutti gli elementi che compongono un profumo, potreste concedervi un seminario a Grasse, la patria della profumeria francese. Da Galimard, marchio nato nel 1747, troverete un’ampia proposta di workshop dedicati all'arte del profumo, anche nell'esclusiva formula privata, che vi schiuderanno le porte di un mondo incantato, fatto di boccette colorate, essenze, materie prime rare e ricercate, un mondo in cui tecnologia, tradizione e arte si fondono per dare vita a veri e propri universi olfattivi. Qui è possibile regalarsi l’emozione di realizzare da sé il proprio profumo, in base alle reazioni, alle fragranze preferite, alle memorie che ogni odore si porta dietro.

Un viaggio per scoprirsi nella propria essenza. Per chi vuole coltivare gusto, World Wide Sommelier è l’associazione a cui fare riferimento per trovare l’occasione di imparare a degustare e abbinare al meglio vino, birra, olio extravergine o addirittura cioccolato e caffè: perché è nelle sfumature che si nasconde la più grande ricchezza.

/related post

Deallenamento: come combatterlo anche con la nutrizione

Sono numerosi gli sportivi e gli atleti che stanno adottando strategie per allenarsi in casa e frena...