Scopri e ordina i prodotti Technogym direttamente dal nostro sito;
ti informiamo che le spedizioni e le installazioni potrebbero subire ritardi vista la forte domanda che stiamo gestendo.
Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui.
OK

Sfruttare la tecnologia per cambiare le abitudini, in meglio

Non sono pochi e sono anche piuttosto noti a tutti gli studi che dimostrano che instaurare abitudini di vita sane possa tradursi in una migliore qualità della vita e in una sua maggiore durata. È piuttosto logico infatti dedurre che fare sport, mangiare bene, non fumare né assumere eccessive quantità di alcolici sono tra gli accorgimenti per garantirsi una vita migliore.
Fin qui nessuna sorpresa. Il problema è che riuscire ad instaurare davvero un regime di vita sano è difficile. Ed è qui che la tecnologia può fare la differenza, sotto almeno quattro aspetti che fanno del mobile il loro punto forte e che per me sono stati determinanti.

Monitorare per migliorare le abitudini: mobile app e wearable tech

Ogni buon proposito parte dalla consapevolezza dello stato attuale in cui ci troviamo e dal suo costante monitoraggio. Tutti possediamo uno smartphone che ci accompagna per gran parte delle nostre giornate, molto probabilmente possediamo anche tecnologia indossabile – come Apple Watch, Fitbit e simili – che ci consente di raccogliere un significativo numero di dati che ci riguardano. In termine tecnico si parla di quantified self, letteralmente la quantificazione di sé stessi, che indica appunto un insieme di parametri monitorabili. Alcuni vengono acquisiti automaticamente dai device mobile o dal wearable tech indossato – come ad esempio il numero di passi effettuati, la pressione arteriosa o il battito cardiaco – altri possono pure essere immessi manualmente – come peso, sessioni di sport e simili.

In ogni caso il risultato sarà un quadro completo e disponibile nel tempo del nostro stato di salute fisica. E non solo, molte delle app connesse a dispositivi indossabili o disponibili su mobile anche come app autonome consentono di monitorare i cicli del sonno e della veglia, con l’obiettivo di instaurare routine migliori.

Mangiar bene, una buona abitudine

Benessere è spesso considerato sinonimo di mangiare bene. E a ragion veduta dato che un corretto stile di vita passa certamente da ciò che mangiamo: non avrebbe senso pensare di fare sport per poi ingozzarsi di cibo non sano. Il problema è: come fare a capire e valutare quanto si mangia e cosa? Bastano uno smartphone e una delle moltissime app che permettono di tracciare il numero di calorie consumate pasto per pasto.
I dati – nella gran parte dei casi – confluiranno poi in una delle app destinate alla raccolta di dati sul nostro stile di vita, ma soprattutto diventeranno una perfetta testimonianza delle nostre abitudini. Il che significa anche che costituiranno le base per migliorarle. Non solo, molte delle app destinate a monitorare le nostre abitudini alimentari hanno dietro delle community più o meno ampie con cui condividere obiettivi, risultati e anche ricette, con l’ovvia conseguenza di motivarsi a vicenda e di stimolare chi le usa a non desistere.

Fare più sport grazie alle App

C’è poi un ulteriore passo da fare che è quello di cominciare effettivamente a fare sport. Anche in questo caso il mobile è un alleato straordinario: che si tratti di condividere sessioni di corsa, di trovare amici con cui andare a nuotare o di partecipare a sfide digitali di resistenza, la quantità di app che aiutano chi voglia fare sport a muovere i primi passi e perseverare è veramente ampia.
È possibile anche creare dei gruppi di condivisione per gli allenamenti semplicemente usando i social network o condivider i risultati raggiunti esclusivamente con una ristretta cerchia di amici e familiari.Si può anche pensare di allenarsi da casa, con app mobile appositamente pensate per lo sport tra le mura domestiche. Non solo, ma ci sono anche diversi casi in cui le app si integrano con le attività delle palestre e con gli attrezzi stessi utilizzati, come per MyWellness (che ospita le sessioni di allenamento personalizzate della propria palestra) o Unity (che trasforma un tapis roulant in una console di allenamento connessa).

Abbandonare le cattive abitudini

Una delle pratiche più comuni per debellare pessime abitudini consiste nell’identificarle. Ci sono moltissime app mobile che consentono di creare delle vere e proprie checklist di buone abitudini e che ci ricordano cosa fare e quando. Ad esempio è possibile darsi come obiettivo quello di consumare almeno due litri di acqua al giorno e impostare l’app per ricordarci di bere ogni tot ore. Di solito app del genere usano anche la gamification, con un sistema di sfide e classifiche che ha l’effetto di motivare gli utenti.
Il risultato è un processo di osservazione, registrazione e miglioramento delle proprie abitudini che fa leva sulle potenzialità del digitale del mobile.

Per quanto possa sembrare complesso dunque , riuscire ad instaurare un processo come quello sopra - con poche app mobile, eventualmente qualche dispositivo connesso ma soprattutto una routine di sport - può effettivamente cambiare la nostra idea di benessere.  Se la tecnologia è stata spesso considerata sinonimo di sedentarietà, il tandem sport e mobile è ormai garanzia di cambiamento dello stile di vita. Se hai uno smartphone puoi allenarti, senza scuse.

/related post

Dove posizionare correttamente in casa Technogym Bike

Possedere un equipment funzionale, immersivo e ben progettato come Technogym Bike è un valor...