Scopri e ordina i prodotti Technogym direttamente dal nostro sito;
ti informiamo che le spedizioni e le installazioni potrebbero subire ritardi vista la forte domanda che stiamo gestendo.
Il sito utilizza cookie tecnici propri, cookie analitici di terze parti anonimizzati, e cookie di terze parti che potrebbero profilare: accedendo a qualunque elemento/area del sito al di fuori di questo banner, acconsenti a ricevere i cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui.
OK

I sussurratori di internet: i video ASMR tra mito e benefici effettivi

Nella galassia dei video Youtube da qualche tempo è nata una nuova stella: quella dei video ASMR. Non si può dire che il format non sia strano, ma c’è chi è pronto a giurare che questi video possano migliorare la qualità della vita. Uno studio ha provato a verificarlo. Sussurri, ticchettii, tintinnii, pennelli per il viso che scorrono sul microfono o tagli di capelli simulati. E 1,4 milioni di persone, solo per citare i numeri di Gently Whispering Channel, uno dei canali ASMR più seguiti, che accedono a Youtube soltanto per guardare (ma soprattutto ascoltare) questo particolarissimo format di video.

È probabile che tu ne abbia già sentito parlare, ma nel caso non fosse così, questa è l’occasione perfetta per recuperare. Soprattutto perché, per la prima volta, sembra che i benefici dei video ASMR siano stati dimostrati scientificamente (spoiler: oltre al piacevole formicolio c’è di più).

Cosa sono i video asmr?

Prima di tutto con ASMR ci si riferisce all'acronimo di Autonomous sensory Meridian Response, ovvero Risposta autonoma del meridiano sensoriale, e fa riferimento proprio alla piacevole sensazione che i fruitori associano a questo tipo di contenuti digitali. Posto che la reazione fisica, quando c’è, cambia anche significativamente da individuo a individuo, in generale a essere riportato è una sensazione piacevole di formicolio al cuoio capelluto, che può diffondersi alle spalle e alla schiena, e di solito si accompagna a una sensazione di rilassamento e benessere generalizzato. L’intensità della risposta può essere anche molto forte, tanto che per esprimere la sensazione alcuni hanno utilizzato la parola “braingasm”, letteralmente “orgasmo cerebrale”.
Se i racconti entusiasti e la costante crescita nella diffusione di questi video non fossero sufficienti a testimoniare la realtà dei benefici, ora uno studio dell’University of Shieffeld ha posato la prima pietra per la “legittimazione” dell’ASMR.

Lo studio dell’University of Shieffeld

La domanda dalla quale i ricercatori hanno preso le mosse è proprio questa: "La sensazione di formicolio generata da questi particolari suoni può conferire benefici ulteriori oltre al piacere che ne deriva?". Per indagare la questione, mai studiata prima, i ricercatori hanno condotto uno studio in due parti. Nella prima fase della ricerca sono state coinvolte oltre 1000 persone, alle quali sono stati sottoposti video con elementi ASMR e altri che invece ne erano privi. Successivamente, i partecipanti hanno riportato tramite un questionario online le sensazioni generate dalla visione dei video e la loro risposta emotiva. In più, i partecipanti ai quali erano stati sottoposti video ASMR hanno risposto a ulteriori domande relative ai momenti del video che avevano scatenato la risposta.

I primi risultati hanno rilevato che i soggetti nei quali più di frequente si era scatenata la risposta ASMR erano anche quelli che riportavano livelli maggiori di eccitazione e una più intensa sensazione di calma, combinati ai livelli più bassi di stress e di sentimenti di tristezza.

Non sono pochi, poi, ad affermare di essere riusciti a contrastare grazie ai video ASMR problemi come l’ansia, gli attacchi di panico e, più di frequente, l’insonnia.

La seconda parte dello studio si è tenuta in laboratorio con un campione di 110 persone tra quelle che avevano percepito la risposta associata ai video ASMR e quelle che invece non ne avevano tratto nessuna sensazione di piacere. Sono state misurate frequenza cardiaca e risposta galvanica della pelle (indicatore di eccitazione emotiva) dei partecipanti in condizioni standard, prima di procedere come nella prima fase con la visione di video ASMR e non ASMR e successivo questionario. Dopo la visione, sono stati registrati gli stessi indicatori corporei, per operare un confronto con le misurazioni in situazioni standard.

Da quanto è emerso dallo studio, sembra che alcune persone siano più fortunate di altre: i partecipanti che già nella prima fase avevano provato la tipica sensazione piacevole riportavano una frequenza cardiaca molto più bassa, equiparabile a quella che si registra nelle sessioni di meditazione, rispetto a quelli che non avevano percepito niente di simile, e livelli più alti nella risposta galvanica della pelle, a indicare una più intensa risposta emotiva.

In definitiva, ci sono persone che traggono effettivi benefici psicologici ed emotivi dalla visione di questi video, le stesse che sperimentano la risposta autonoma del meridiano sensoriale, ovvero la piacevole sensazione di formicolio che ha reso il fenomeno tanto popolare online.

L’ASMR oltreYoutube

Benché quello dell’ASMR sia un fenomeno nato digitale e che ha nella rete la sua terra d’elezione, stanno iniziando a nascere centri che promettono di offrire un’esperienza simile in real life. È questo il caso di Whisperlodge, uno strano ibrido tra la spa e la performance teatrale che prende vita a New York, a San Francisco e a Los Angeles e offre “trattamenti speciali individuali e di gruppo progettati per rilassare il corpo e la mente, ampliare l’autoconsapevolezza e stimolare i sensi”. Sempre che qualcuno riesca davvero a rilassarsi con uno sconosciuto che gli sussurra nelle orecchie.

/related post

Le America’s Cup World Series e i team in gara nella 36a Coppa America

Ormai il conto alla rovescia è cominciato e, tra poco più di un anno, l’evento più attes...